Alle 18:00 del 28 febbraio durante un pattugliamento su via Pomigliano, comune di Sant’Anastasia, nel napoletano, l’assistente Anna Visone e l’agente Fabio Luongo hanno notato, all’interno di un’auto in sosta che il conducente scuoteva fortemente un neonato che aveva in braccio: temendo che la stessero picchiando si sono avvicinati, ma la situazione era ben diversa, con la piccola, di sei mesi, che non respirava e stava diventando cianotica mentre i nonni tentavano disperatamente di rianimarla.

La poliziotta, grazie alle manovre di disostruzione delle vie aeree, è riuscita a far espellere alla piccola una “considerevole quantità di muchi”, facendo tornare la respirazione regolare.

La mattina successiva, il 29 febbraio, i nonni si sono recati al Comando Vigili per esternare al Comandante ed ai due Agenti intervenuti le loro congratulazioni e per ringraziarli di aver restituito loro la bambina sana e salva, nonché sottolineare l’importanza di essere stati in grado di effettuare la manovra salvavita.

Il comandante della polizia municipale, cap. Pasquale Maione, ha proposto di encomiare l’assistente Anna Visone e l’agente Fabio Luongo per la brillante operazione messa in atto.

 

di seguito le parole del Comandante Pasquale Maione:

Siamo stati contenti di accogliere stamattina i nonni al Comando P.M. e siamo loro riconoscenti per i complimenti che ci hanno riservato.

Devo a mia volta rivolgere un plauso ai miei collaboratori ed agli agenti che hanno portato a buon fine la vicenda di ieri, dimostrando grande competenza.

Li ho proposti al Commissario per un encomio.

Spero che questo episodio, come altri, facciano comprendere il valore della polizia municipale a fianco della cittadinanza tutta.

 

Cogliamo questa vicenda, conclusasi fortunatamente in modo assolutamente positivo per ricordare come sia per noi fondamentale continuare a proporre corsi, anche avanzati, di primo soccorso a TUTTI gli operatori di polizia, sia durante la normale formazione iniziale che poi durante il normale servizio.

 

Ancora complimenti ai protagonisti.