Questa O.S. anche rispetto agli annunci governativi con cui, per causa della grave situazione da Covid-19, dovrebbe venire sospeso il pagamento di tasse, mutui e prestiti,  ritiene doveroso segnalare l'eventualità di un immediato intervento teso a mitigare la gravosa situazione che sta coinvolgendo i Commissari del 3° e 4° Ciclo - 1° Concorso Nazionale per V.Commissari r.e., a cui è stato addebitato sulla prossima mensilità il - recupero debito ‘parametrale’ - per effetto del transito dal Ruolo degli Ispettori (Sost. Comm. Coordinatori parametro 148) al nuovo ruolo dei Funzionari con la qualifica dapprima di Vice Commissario (parametro 136) 27.02.2018 e poi di Commissario (parametro 148) a fine ciclo.


La situazione che si sta concretizzando per tali colleghi è la stessa già verificatasi per i cicli precedenti ed ora anche per essi si prefigurano trattenute stipendiali di importante consistenza, fino a 500,00€ mensili.


Purtroppo in questo momento di grave emergenza, tali ammanchi per molti pesano oltremodo e si vanno a sommare con altre probabili mancate, diverse, entrate in famiglia dovute proprio alle restrizioni di Legge per il contenimento della pandemia che, come noto, oltre che emergenza sanitaria sta dando luogo anche ad un'emergenza economica.


Oltre a quanto esposto, si aggiungono i mancati introiti derivanti dal fatto che, proprio a causa di tale situazione, sono stati attuati temporaneamente, in gran parte degli uffici di Polizia, al fine di diminuire al massimo gli 'affollamenti', delle nuove articolazioni orarie che sono andate inevitabilmente ad incidere sulle prestazioni di lavoro straordinario determinandone la totale mancata effettuazione o comunque una drastica riduzione con il conseguente mancato introito in busta paga di qualche ulteriore centinaio di euro.


È bene sottolineare che trattasi di colleghi, in alcuni casi, anche monoreddito, con famiglia a carico e impegni con Banche (mutui, affitti, spese universitarie., etc.).

 

Per quanto esposto, al fine di non aggravare ulteriormente la già pesante situazione emergenziale, derivante dalla particolare situazione in cui si sono venuti a trovare questi colleghi si chiede, come detto, un immediato intervento teso a sospendere, fino a cessate esigenze,  le trattenute di cui trattasi.


Ringraziando per l'attenzione si porgono cordiali saluti.

 

Firenze, 16.03.2020